BigData, Blockchain, BrainMind+Machine, Cyber, Education, Energy, HMI HumanMachineInterface, IIoT, Industry 4.0, InteractionDesign, Manufactoring

Arrivano i caricabatterie per auto elettriche basati su Blockchain e DLT

Wien Energie, il più grande fornitore di energia in Austria ha annunciato un caricabatterie per auto elettriche basate sulla tecnologia distribuita (DLT).

Per un comunicato stampa ufficiale, Wien Energie in collaborazione con Riddle & Code, azienda tecnologica di blockchain , sta testando una stazione di ricarica per veicoli elettrici con “identità della macchina protetta integrata” a Vienna.

Le nuove macchine hanno lo scopo di fornire interfacce di dati immutabili che colleghino vari aspetti della catena di approvvigionamento energetico, compresi contatori intelligenti, produttori e consumatori.

Nelle fasi iniziali, la stazione presumibilmente consentirà il regolamento in tempo reale delle transazioni di addebito. Una volta verificato il sistema inizierà a essere implementato nell’ultimo trimestre del 2019.

I caricatori basati su DLT faranno presumibilmente parte del progetto di ricerca “Peer 2 Peer im Quartier”, finanziato dal FFG (Ricerca austriaca) Agenzia di promozione, e realizzato congiuntamente da Riddle & Code, Wien Energie e AIT presso Viertel Zwei.

Le aziende energetiche di tutto il mondo hanno sperimentato tecnologie di ledger e blockchain distribuiti. All’inizio di questo mese, la principale compagnia energetica del Regno Unito OVO ha investito nella società di blockchain Electron attraverso la sua divisione tecnologica recentemente lanciata, Kaluza.

L’investimento sarà presumibilmente utilizzato per Electron per sviluppare le sue piattaforme e sistemi energetici e il suo mercato distribuito.

Il maggiore fornitore degli Stati Uniti di energia ferma Ameren società canadese di ingegneria e soluzioni software aziendali. Opus One Solutions ha annunciato che essi possano esplorare il potenziale uso della blockchain. Ameren, che attualmente fornisce circa 2,4 milioni di consumatori elettrici e 900.000 metri cubi di gas, esaminerà presumibilmente la tecnologia blockchain nel contesto della sua iniziativa sull’energia pulita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...